Normal 
 0 
 14 
 
  
  
  
  
  
  
 
 MicrosoftInternetExplorer4 
  
  Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      <<  cambia progetto  >>   
 
 /* Style Definitions */
 table.MsoNormalTable
	{mso-style-name:"Table Normal";
	mso-tstyle-rowband-size:0;
	mso-tstyle-colband-size:0;
	mso-style-noshow:yes;
	mso-style-parent:"";
	mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
	mso-para-margin:0cm;
	mso-para-margin-bottom:.0001pt;
	mso-pagination:widow-orphan;
	font-size:10.0pt;
	font-family:"Times New Roman";}

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>

 Casa M, Matera  L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.     Data: 2004 | 2006  Progettista: Paolo De Benedictis  Progettista impianti: Gennaro Loperfido  Consulente strutturale: Nicola Lisanti  Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Casa M, Matera

L’intervento ha interessato la ristrutturazione di un’ala di un edificio storico notificato e del giardino retrostante situati nel centro della città di Matera. Il lotto si sviluppa su un’area in forte declivio; il progetto sfrutta questa naturale pendenza e organizza il giardino mediante terrazzamenti e piani inclinati che individuano differenti aree di sosta. Il prospetto sul giardino e’ l’unico su cui si interviene e, mediante lo slittamento delle finestre, si creano nuove relazioni di dialogo tra interno ed esterno. Il progetto unifica i tre piani dell’edificio creando un’unica abitazione attraverso semplici ma significativi interventi. Il fulcro degli spazi interni e’ la scala, elemento scultoreo che collega i diversi piani. Gli ambienti sono ampi, continui e luminosi; le scelte architettoniche sono semplici, l’uso dei materiali e’ ben dosato. In un insieme nel complesso rigoroso, il colore diventa il tema della progettazione dei bagni, concepiti come delle scatole monocromatiche di resina.

 

Data: 2004 | 2006

Progettista: Paolo De Benedictis

Progettista impianti: Gennaro Loperfido

Consulente strutturale: Nicola Lisanti

Fotografi: Alessandra Chemollo, Nicola Di Nanna

 

<< cambia progetto >>