Piazza Libertà, Illasi, Vr  Inserito in un contesto di pregio sia per caratteristiche ambientali che architettoniche, il progetto tenta di recuperare le stratificazioni che si sono succeduti nel tempo; l’obiettivo è quello di dare continuità al complesso degli spazi aperti, rimarcare i limiti di ogni invaso e restituire ognuno di essi ad una precisa vocazione. Le nuove pavimentazioni, lungi dall’imprimere un disegno rigido e schematico, prendono in considerazione tutte le giaciture presenti nelle varie aree, ne assecondano le pendenze e lasciano inalterato il sistema del verde. Un nuovo padiglione a pianta centrale diviene la cerniera fisica e visiva tra i vari invasi.     Progetto di concorso  Data: 2006  Progettisti: Paolo De Benedictis, Glenda Flaim      <<  cambia progetto  >>

Piazza Libertà, Illasi, Vr

Inserito in un contesto di pregio sia per caratteristiche ambientali che architettoniche, il progetto tenta di recuperare le stratificazioni che si sono succeduti nel tempo; l’obiettivo è quello di dare continuità al complesso degli spazi aperti, rimarcare i limiti di ogni invaso e restituire ognuno di essi ad una precisa vocazione. Le nuove pavimentazioni, lungi dall’imprimere un disegno rigido e schematico, prendono in considerazione tutte le giaciture presenti nelle varie aree, ne assecondano le pendenze e lasciano inalterato il sistema del verde. Un nuovo padiglione a pianta centrale diviene la cerniera fisica e visiva tra i vari invasi.

 

Progetto di concorso

Data: 2006

Progettisti: Paolo De Benedictis, Glenda Flaim

 

<< cambia progetto >>

 Piazza Libertà, Illasi, Vr  Inserito in un contesto di pregio sia per caratteristiche ambientali che architettoniche, il progetto tenta di recuperare le stratificazioni che si sono succeduti nel tempo; l’obiettivo è quello di dare continuità al complesso degli spazi aperti, rimarcare i limiti di ogni invaso e restituire ognuno di essi ad una precisa vocazione. Le nuove pavimentazioni, lungi dall’imprimere un disegno rigido e schematico, prendono in considerazione tutte le giaciture presenti nelle varie aree, ne assecondano le pendenze e lasciano inalterato il sistema del verde. Un nuovo padiglione a pianta centrale diviene la cerniera fisica e visiva tra i vari invasi.     Progetto di concorso  Data: 2006  Progettisti: Paolo De Benedictis, Glenda Flaim      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Piazza Libertà, Illasi, Vr

Inserito in un contesto di pregio sia per caratteristiche ambientali che architettoniche, il progetto tenta di recuperare le stratificazioni che si sono succeduti nel tempo; l’obiettivo è quello di dare continuità al complesso degli spazi aperti, rimarcare i limiti di ogni invaso e restituire ognuno di essi ad una precisa vocazione. Le nuove pavimentazioni, lungi dall’imprimere un disegno rigido e schematico, prendono in considerazione tutte le giaciture presenti nelle varie aree, ne assecondano le pendenze e lasciano inalterato il sistema del verde. Un nuovo padiglione a pianta centrale diviene la cerniera fisica e visiva tra i vari invasi.

 

Progetto di concorso

Data: 2006

Progettisti: Paolo De Benedictis, Glenda Flaim

 

<< cambia progetto >>

 Piazza Libertà, Illasi, Vr  Inserito in un contesto di pregio sia per caratteristiche ambientali che architettoniche, il progetto tenta di recuperare le stratificazioni che si sono succeduti nel tempo; l’obiettivo è quello di dare continuità al complesso degli spazi aperti, rimarcare i limiti di ogni invaso e restituire ognuno di essi ad una precisa vocazione. Le nuove pavimentazioni, lungi dall’imprimere un disegno rigido e schematico, prendono in considerazione tutte le giaciture presenti nelle varie aree, ne assecondano le pendenze e lasciano inalterato il sistema del verde. Un nuovo padiglione a pianta centrale diviene la cerniera fisica e visiva tra i vari invasi.     Progetto di concorso  Data: 2006  Progettisti: Paolo De Benedictis, Glenda Flaim      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Piazza Libertà, Illasi, Vr

Inserito in un contesto di pregio sia per caratteristiche ambientali che architettoniche, il progetto tenta di recuperare le stratificazioni che si sono succeduti nel tempo; l’obiettivo è quello di dare continuità al complesso degli spazi aperti, rimarcare i limiti di ogni invaso e restituire ognuno di essi ad una precisa vocazione. Le nuove pavimentazioni, lungi dall’imprimere un disegno rigido e schematico, prendono in considerazione tutte le giaciture presenti nelle varie aree, ne assecondano le pendenze e lasciano inalterato il sistema del verde. Un nuovo padiglione a pianta centrale diviene la cerniera fisica e visiva tra i vari invasi.

 

Progetto di concorso

Data: 2006

Progettisti: Paolo De Benedictis, Glenda Flaim

 

<< cambia progetto >>

 Piazza Libertà, Illasi, Vr  Inserito in un contesto di pregio sia per caratteristiche ambientali che architettoniche, il progetto tenta di recuperare le stratificazioni che si sono succeduti nel tempo; l’obiettivo è quello di dare continuità al complesso degli spazi aperti, rimarcare i limiti di ogni invaso e restituire ognuno di essi ad una precisa vocazione. Le nuove pavimentazioni, lungi dall’imprimere un disegno rigido e schematico, prendono in considerazione tutte le giaciture presenti nelle varie aree, ne assecondano le pendenze e lasciano inalterato il sistema del verde. Un nuovo padiglione a pianta centrale diviene la cerniera fisica e visiva tra i vari invasi.     Progetto di concorso  Data: 2006  Progettisti: Paolo De Benedictis, Glenda Flaim      &lt;&lt;  cambia progetto  &gt;&gt;

Piazza Libertà, Illasi, Vr

Inserito in un contesto di pregio sia per caratteristiche ambientali che architettoniche, il progetto tenta di recuperare le stratificazioni che si sono succeduti nel tempo; l’obiettivo è quello di dare continuità al complesso degli spazi aperti, rimarcare i limiti di ogni invaso e restituire ognuno di essi ad una precisa vocazione. Le nuove pavimentazioni, lungi dall’imprimere un disegno rigido e schematico, prendono in considerazione tutte le giaciture presenti nelle varie aree, ne assecondano le pendenze e lasciano inalterato il sistema del verde. Un nuovo padiglione a pianta centrale diviene la cerniera fisica e visiva tra i vari invasi.

 

Progetto di concorso

Data: 2006

Progettisti: Paolo De Benedictis, Glenda Flaim

 

<< cambia progetto >>